News

  • MISTER MAINENTI AL TIMONE DELLA SALERNITANA FEMMINILE

MISTER MAINENTI AL TIMONE DELLA SALERNITANA FEMMINILE

Un cambio di rotta necessario per dare una forte sterzata alla stagione della Salernitana Femminile. Un nuovo inizio, una seconda parte di campionato da disputare col massimo delle energie, in cui la formazione granata dovrà riscattarsi, dopo un girone d’andata al di sotto delle aspettative estive.
Un compito non semplice, che la società ha fortemente voluto affidare alla competenza di mister Nando Mainenti, già facente parte dello staff granata come Responsabile Tecnico.

Uno stravolgimento a 360 gradi, sia dal punto di vista tecnico, che sotto il profilo organizzativo degli allenamenti e dello spogliatoio. Mister Mainenti, già dai primi allenamenti, ha tessuto il suo quadro tattico e disciplinare a cui le calcettiste granata hanno risposto con grande entusiasmo.

Un nuovo modello organizzativo illustrato nella serata di Giovedi, presso il Polo Nautico di Salerno, in cui il tecnico salernitano, durante un’ora di video e lavagna, ha indotto una sua personalissima “lezione” sul programma da seguire da qui fino al termine del campionato. Un programma che prevederà un Natale di lavoro per la Salernitana Femminile: infatti, previsto un richiamo di preparazione a cavallo della sosta natalizia e del nuovo anno, volto a mettere minuti nelle gambe e a rispolverare schemi e situazioni di gioco, soprattutto per le nuove arrivate nel mercato di riparazione (Ribeiro, Castagnozzi e Iannaccone).

Proprio nel post seduta video, abbiamo ascoltato mister Nando Mainenti, che ci ha raccontato i motivi della sua scelta ad accettare la guida tecnica granata:

“Insieme al Presidente c'è sempre stata una forte condivisione di idee e di progetti che orbitano intorno al mondo Salernitana Femminile. Non solo per ciò che riguarda l'aspetto tecnico e di campo, ma anche sui tanti progetti che la società sta portando avanti. E' stato questo il motivo con cui quest'estate mi sono legato alla Salernitana , in primis nella figura di responsabile tecnico ed ora come allenatore della prima squadra. Ovviamente, il mio programma ed il mio lavoro rimane lo stesso: lavorare e far crescere un gruppo di ragazze che dovrà portare la Salernitana ad avere una classifica che le compete, e allo stesso tempo, creare in casa le calcettiste del futuro”.

Proprio in virtù di quanto detto, quale sarà il programma di lavoro che adotterete fino alla fine del campionato?

“Con il mio staff in queste prime settimane di lavoro, stiamo cercando, più che sotto l'aspetto tattico, di dare un impronta diversa di giocare a calcio a 5, basata più sulla lettura della partita e sulle situazioni di gioco, anche per dare uno stimolo e delle motivazioni diverse ad un gruppo che è da tre anni abituato a giocare alla stesso modo. Ovviamente, non si può cambiare ed ottenere subito i risultati, per quello ci vorrà del tempo. Ma devo dire che le ragazze si stanno impegnando molto e già  nelle prime partite hanno assimilato diversi concetti”.

A fine incontro il Presidente Pizzicara ha raggiunto la squadra ed ha voluto salutare le ragazze e staff e presentare loro, in anteprima, i dettagli del nuovo progetto umanitario "SAFE 1970 for Madagascar" che vedrà protagonista la società Granata e tutti i suoi sostenitori, nella realizzazione di un campo esterno polivalente in Madagascar. Quindi non un pranzo o una cena come tutte le altre società sportive, ma solo un brindisi ed una fetta di panettone per gli auguri natalizi con un originale omaggio, per tutti, di un mini presepe intarsiato nel legno e proveniente dal Madagascar, a simboleggiare la vera essenza del Natale ed un cospicuo importo devoluto in beneficenza per l'orfanotrofio in Madagascar. Ancora una volta, essere differenti resta la parola d'ordine.

Marco Grillo – Ufficio Stampa Salernitana Femminile